Riuso sostenibile, conservazione e gestione delle rovine storiche in Europa Centrale – elaborazione di un modello integrato e line guida, basati sulla sintesi delle migliori esperienze europee

RUINS è un progetto co-finanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale, nell'ambito del Programma INTERREG CENTRAL EUROPE

RUINS è in corso

In Europa ci sono diverse migliaia di rovine storiche e RUINS di occupa delle rovine medievali.

I proprietari e i gestori di questi siti affrontano delle questioni simili: la protezione delle rovine è problematica a causa del progressivo processo di distruzione e la fruizione di questi siti resta limitata. Gli edifici storici in rovina sono spesso trascurati o sempre più trasformati, perdendo le loro caratteristiche principali come l’autenticità e l’integrità. Questo problema si presenta in tutta Europa.

 

L'importanza del progetto deriva dal fatto che le rovine storiche di molti paesi sono in pericolo per due motivi:

  1. In primo luogo, tutte le rovine storiche sono in uno stato di costante distruzione, spesso a causa della mancanza di adeguata protezione contro le condizioni meteorologiche. Pertanto, la loro protezione tecnica – che presuppone una minima interferenza nella forma e sostanza storica - è difficile, costosa, continua.
  2. In secondo luogo, la rovina spesso non viene considerata come una modalità adeguata per il mantenimento dell'oggetto storico. Sempre più proprietari, utenti, opinione pubblica, giornalisti, comunità locali richiedono la ricostruzione delle rovine. Le rovine ricostruite vengono trasformate in hotel, ristoranti, musei, uffici, ecc. Tale ricostruzione distrugge irreversibilmente autentici siti storici. Il numero di tali progetti continua ad aumentare.

 

Il patrimonio culturale rappresenta un grande potenziale per la crescita economica, generando valore e quindi direttamente beneficio ai cittadini. È necessario trovare un migliore equilibrio tra la conservazione del patrimonio culturale e lo sviluppo socioeconomico sostenibile delle regioni. Quindi c'è urgente bisogno di sviluppare forme moderne e attraenti di riuso, gestione e protezione delle rovine nella loro forma attuale, preservandone il valore storico.

 

L'obiettivo del progetto è dare una “seconda vita" alle rovine medievali attraverso una moderna gestione,  attribuendo funzioni contemporanee e socialmente utili e preservando il valore storico di questi siti.

Il progetto mira a sviluppare e diffondere le linee guida transnazionali per raggiungere questo obiettivo nell'Europa centrale, al fine di consentire l'elaborazione di piani di gestione completi per siti storici in rovina.

 

Elaborati piani di gestione completi aiuteranno i proprietari e i gestori di rovine storiche, autorità locali, regionali e pubbliche a sfruttare il potenziale economico di questo patrimonio nello sviluppo economico stesso delle regioni e a preservare il valore delle rovine medievali come patrimonio culturale.

L'approccio tradizionale alla conservazione delle rovine è stato focalizzato su un solo problema: come mantenere le rovine storiche dal punto di vista tecnico. L'innovazione del progetto deve andare oltre i problemi tecnici e creare un modello integrato che riunisca tre elementi: uso contemporaneo, gestione moderna e conservazione sostenibile delle rovine.


Sito web e documenti

sito ufficiale del progetto

newsletter e pubblicazioni


Partner di Progetto
  1. Lublin University of Technology – Lead Partner (Poland)
  2. Matej Bel University (Slovakia)
  3. The Institute of Theoretical and Applied Mechanics CAS, v. v. I (Czech Republic)
  4. ICOMOS – POLSKA, Polish National Committee of the International Council on Monuments and Sites (Poland)
  5. City of Zadar (Croatia)
  6. Higher Institute on Territorial Systems for Innovation (Italy)
  7. AICCRE - Italian Association for the Council of Municipalities and Regions of Europe (Italy)
  8. Venetian Heritage Cluster (Italy)
  9. Municipality of Velenje (Slovenia)
  10. Zadar County Development Agency ZADRA NOVA (Croatia)